Skip to content

Profilo: Data analyst
Funzioni: Figura professionale che possiede sia le competenze dello statistico tradizionale sia le capacità per trattare grandi masse di dati (Big Data). Gestisce e analizza dati raccolti secondo opportune pianificazioni e li traduce in informazione attraverso modelli e tecniche di analisi statistica e di visualizzazione, con lo scopo di fornire supporto alle decisioni in diversi campi applicativi. Ha funzioni di supervisione, coordinamento e consulenza per la risoluzione di problemi legati alla gestione di dati e informazione nelle discipline applicative di riferimento. Interagisce con gli esperti e interlocutori di tutti i settori che richiedono analisi di dati.
Competenze: Il laureato magistrale con profilo Data analyst ha le seguenti competenze e capacità: gestione del processo di acquisizione e analisi dei dati, modellizzazione statistico-probabilistica, gestione informatica dei dati, previsione statistica, interpretazione e divulgazione dei risultati. È inoltre in grado di interagire con esperti di settori specifici in cui è richiesta l'analisi dei dati.
Sbocchi professionali: Il laureato magistrale con profilo Data analyst trova impiego in aziende pubbliche e private tipicamente di grandi dimensioni che richiedono gestione di dati voluminosi e complessi come aziende multinazionali operanti nei settori dell'ICT (information and communication technology), energia, motori di ricerca, società di ricerche di mercato, società di consulenza e istituti di ricerca.
Il percorso formativo prepara all'accesso a Dottorati di ricerca nelle discipline curriculari.

Profilo: Metodologo per le statistiche ufficiali (Statistical Officer)
Funzioni: Esercita la professione nelle divisioni statistiche di grandi organizzazioni governative e non governative, legate alla produzione e fruizione di statistiche ufficiali. Fornisce il supporto metodologico per tutte le fasi di produzione di statistiche ufficiali nonché per lo sfruttamento e traduzione in informazione fruibile dei dati raccolti ovvero provenienti da diverse fonti attraverso l'uso di opportuni modelli statistici. È in grado di pianificare l'attività di raccolta e diffusione in modo da garantire riservatezza e controllare le diverse possibili fonti di errore. Ha funzioni di supervisione, coordinamento e consulenza per la risoluzione di problemi legati alla gestione di dati e informazione nelle discipline applicative di riferimento. Interagisce con gli esperti e interlocutori di tutti i settori che utilizzano le statistiche ufficiali.
Competenze: Il laureato magistrale con profilo Statistical officer ha le seguenti competenze e capacità: progettazione, produzione e disseminazione di statistiche ufficiali, analisi di dati provenienti da rilevazioni ufficiali, uso di modelli statistici, gestione informatica dei dati, divulgazione dei risultati. È inoltre in grado di di gestire i metodi per garantire riservatezza e controllare le diverse possibili fonti di errore nel processo di acquisizione dei dati. Ha la capacità di interagire con esperti di settori specifici che utilizzano le statistiche ufficiali (economisti, sociologi, aziendalisti, etc.).
Sbocchi professionali: Il laureato magistrale con profilo Statistical officer trova impiego presso organi ufficiali di statistica, enti periferici del SISTAN, organismi governativi internazionali e nazionali, altri organismi europei e sovranazionali (FAO, World Bank, United Nations, etc.).
Il percorso formativo prepara all'accesso a Dottorati di ricerca nelle discipline curriculari.

Profilo: Economista quantitativo (Quantitative Economist)
Funzioni: Contribuisce alla formulazione di strategie aziendali o pubbliche ed alla valutazione dei risultati raggiunti. Questa funzione richiede (a) la formulazione di analisi delle condizioni esistenti e di quelle che ci si possono attendere in futuro, definendone nel secondo caso il grado di probabilità; (b) la realizzazione di analisi di causalità che permettano di valutare gli effetti ottenuti in rapporto agli interventi effettuati. Ha funzioni di supervisione, coordinamento e consulenza per la risoluzione di problemi legati alla gestione di dati e informazione nelle discipline applicative di riferimento. Interagisce con gli esperti e interlocutori di ambito economico e finanziario.
Competenze: Il laureato magistrale con profilo Quantitative economist ha le seguenti competenze e capacità: organizzazione della rilevazione, gestione e analisi di dati economici, sia ottenuti da fonti ufficiali (nazionali e internazionali) o aziendali, che da basi dati di grandi dimensioni (Big Data) ottenute ad esempio dalla registrazione di transazioni elettroniche o dal monitoraggio di attività internet. Ha inoltre competenze nella specificazione, stima e utilizzo di modelli econometrici per analisi strutturali, valutazioni di relazioni di causa-effetto e previsioni. Ha specifiche capacità di divulgazione dei risultati ed è in grado di interagire con esperti di settori di ambito economico-finanziario.
Sbocchi professionali: Il laureato magistrale con profilo Quantitative economist trova impiego in grandi imprese, banche, fondi e istituzioni finanziarie, società di consulenza, pubbliche amministrazioni, banche centrali, autorità di garanzia e vigilanza, istituzioni e organismi europei e sovranazionali.
Il percorso formativo prepara all'accesso a Dottorati di ricerca nelle discipline curriculari.