Skip to content

Biotecnologie - Obiettivi formativi

Il Corso di Laurea ha l'obiettivo di formare una figura di biotecnologo che ricopra ruoli intermedi di responsabilità nell'esecuzione e nella stesura di progetti di ricerca di base e applicata, nei processi produttivi, nella gestione di strumentazione complessa.

In particolare, il Corso fornirà un'adeguata preparazione nelle discipline di base con conoscenze approfondite dei sistemi biologici, la capacità di elaborazione statistica dei dati sperimentali, la conoscenza di procedure tecnico-analitiche in ambito chimico-fisico, biochimico, microbiologico, tossicologico e genetico.
Il Corso fornirà inoltre un'appropriata conoscenza delle normative legate alla brevettazione delle invenzioni biotecnologiche e svilupperà anche un'ampia riflessione sulle problematiche bioetiche legate all'impiego delle biotecnologie, in particolare in ambito bio-medico e farmaceutico.

Obiettivo dei corsi dell'area matematico/statistica è quello di fornire agli studenti alcuni strumenti logico-matematici e statistici di base che possano costituire il fondamento per affrontare con sufficiente autonomia i problemi posti dagli aspetti formali delle diverse discipline scientifiche e, in generale, dal metodo scientifico. A questi corsi di ambito matematico si affianca un laboratorio informatico.
Obiettivo dei corsi di Fisica è quello di fornire i primi elementi del metodo scientifico e dell'approccio formale alla soluzione quantitativa dei problemi tecnico-scientifici. Lo studente potrà contemporaneamente impadronirsi dei concetti fondamentali di forza, energia, lavoro e affrontare lo studio dei fenomeni elettrici, magnetici e ottici utili alla comprensione del funzionamento di strumenti di uso comune. Nell'ambito di questi corsi di matematica e di fisica di base, ma anche di un gran numero di quelli successivi, fino alla preparazione della tesi, lo studente verrà in contatto con gli strumenti informatici e sarà guidato al loro utilizzo come mezzi di analisi statistica dei dati e in genere come strumento di ricerca.

Gli insegnamenti di base dell'ambito della chimica forniscono una panoramica d'insieme delle proprietà e della reattività dei principali elementi e dei loro composti più importanti. Un corso specifico verrà dedicato alla chimica dei composti del carbonio e delle sostanze naturali in modo da fornire agli studenti le basi necessarie per affrontare gli argomenti più strettamente legati alla chimica delle proteine e più in genere della vita e alle applicazioni biotecnologiche. Saranno anche trattate le principali e più attuali metodologie nel settore della chimica analitica e delle tecniche utili allo studio della struttura e delle proprietà molecolari dei sistemi biologici. Saranno inoltre fornite le basi chimico-fisiche legate allo studio della termodinamica, della cinetica dei processi chimici e biologici. La maggior parte dei corsi a carattere chimico saranno affiancati da una consistente attività di laboratorio.
L'obiettivo dei corsi dell'area biologica è finalizzato ad una formazione di base volta all'acquisizione degli strumenti necessari alla comprensione della complessità dei sistemi biologici vegetali ed animali e delle loro interazioni con l'ambiente. Una preparazione ben approfondita verrà acquisita nei settori della biochimica, biologia molecolare e genetica più strettamente legati alle biotecnologie. Ampio risalto viene dato al settore della microbiologia che partendo dalle nozioni di base si sviluppa nelle biotecnologie microbiche e nella microbiologia medica ed industriale.
L'ordinamento prevede alcuni insegnamenti con un indirizzo a carattere più specificamente bio-medico e farmaceutico con acquisizione anche delle nozioni di base di anatomia, di fisiologia, di patologia di farmacologia e delle informazioni utili allo sviluppo di nuovi medicinali di origine biotecnologica e alla loro formulazione.
Per l'acquisizione di una familiarità con il metodo scientifico sperimentale, fondamentale per la formazione del Biotecnologo, gli insegnamenti caratterizzanti e quelli affini ed integrativi prevedono esercitazioni pratiche di laboratorio obbligatorie.
La conoscenza della lingua inglese viene approfondita in un corso rivolto essenzialmente alla comprensione della terminologia scientifica utilizzata nell'ambito scientifico ed in particolare in quello biotecnologico. Una ulteriore conoscenza della lingua inglese viene acquisita nel corso della preparazione della tesi di laurea che prevede sempre la lettura e la comprensione, anche dei dettagli tecnici, di testi ed articoli scientifici in tale lingua.
Il Corso di laurea prevede, in ogni caso, per lo studente, in particolare al fine della preparazione della tesi di laurea, lo svolgimento di stage e tirocini formativi da realizzare, oltre che all'interno delle strutture universitarie, anche presso altri laboratori di ricerca, sviluppo e controllo, sia pubblici che privati, impegnati nel settore delle biotecnologie o in ambiti strettamente affini.
In relazione a quanto sopra, il primo anno verranno affrontati principalmente gli argomenti di base nel settore della matematica, della fisica, della chimica e della biologia.
Nel secondo anno, saranno sviluppate ed approfondite in particolare le materie del settore biologico e medico.
Nel terzo anno, sono inserite fondamentalmente materie caratterizzanti ed affini e integrative al fine di completare la preparazione del biotecnologo.
Il regolamento didattico del corso di laurea definirà, nel rispetto dei limiti normativi, la quota dell'impegno orario complessivo a disposizione dello studente per lo studio personale o per altre attività di apprendimento.